close

Dopo il grande salto in A1 è arrivato il  momento di preparare l’appuntamento con la storia. Con due mesi di preparazione che, da ieri a fine ottobre, porteranno le ragazze della Banca Valsabbina Millenium Brescia all’esordio nel massimo campionato.

Nel vernissage del PalaGeoge le Leonesse bianconere hanno iniziato a lavorare agli ordini di coach Enrico Mazzola, alla sua quarta stagione sulla panchina bresciana. Si è trattato di una prima sgambata sotto gli occhi dei fotografi e ai microfoni dei giornalisti presenti. Nel pomeriggio è iniziato il lavoro coi pesi.

Presenti al PalaGeoge il direttore generale Emanuele Catania e il direttore Marketing Lucrezia Catania.

Lo staff tecnico sarà composto anche da Marco Zanelli (vice-allenatore), Sergio Padovani (preparatore atletico), Davide Tommasini ( scout), Mattia Cozzi,  Giovanni Leandro e Christian Sigurtà.

Il primo test è fissato per sabato 15 settembre con la Delta Informatica Trentino di A2.

Questo il roster completo ricordando che ieri per impegni con le  rispettive nazionali  erano assenti le tre straniere: 3 Bava Giulia, 4 Rivero Jessica, 5 Norgini M.Chiara, 6 Manig Miriana, 7 Di Iulio Isabella, 8 Pietersen Judith, 9 Villani Francesca, 10 Parlangeli Francesca, 11 Washington Haleigh, 14 Bartesaghi Giulia, 15 Nicoletti Anna, 16 Veglia Tiziana, 17 Francesca Boccolo, 18 Miniuk Yulia. Aggregata al gruppo durante il periodo di preparazione la centrale Sara Angelini, facente già parte del roster bresciano dello scorso anno.

Tags : Banca Valsabbina Millenium BresciaEmanuele CataniaEnrico Mazzolalega pallavolo femminileLucrezia CataniaPala GeorgePallavoloPallavolo FemminilePhoto GalleryPierangelo GattoRadunoRoberto MuliereSerena CampagnolataraflexVolley A1 Femminile
Simone Contesini

The author Simone Contesini

La passione per lo sport mi accompagna da più di 50 anni, da quando da bambino andavo con mio padre a vedere la squadra di calcio della mia città. Collaboratore prima della Gazzetta e tuttora della Voce, i due quotidiani mantovani, mi occupo non solo di sport. Il volley, il mio grande amore, mi ha visto in Brasile nel 1990 quando la nazionale maschile ha vinto il suo primo mondiale e poi in Grecia nel 1994 quando ha vinto il secondo. Non ho perso una partita di Campionato e di Coppa Italia degli ultimi quattro anni della Pomì di cui sono stato per lo stesso periodo appassionato telecronista. Coordino il lavoro del giornalino e sono stato felice testimone delle vittorie rosa dello scudetto e della Champions.

Leave a Response