close

Tutto è pronto per l’ennesimo week end di grande volley femminile, con la disputa di Gara2 di semifinale dei play off della Samsung Galaxy Volley Cup, che vedrà affrontarsi Igor Gorgonzola Novara, Unet E-Work Busto Arsizio, Imoco Volley Conegliano e Savino del Bene Scandicci.

Le prime due si affronteranno al PalaIaIgor di Novara domenica 8 aprile alle 17, dove Busto dovrà cercare di recuperare dopo la pesante sconfitta di Gara1, per 3-0. Stufi e compagne dovranno tentare il recupero, in quanto in caso di vittoria le farfalle avrebbero poi due incontri casalinghi, mercoledì 11 e sabato 14, in cui potrebbero sfruttare il fattore Palayamamay. Dall’altra parte, tuttavia, Novara non farà sconti, desiderosa di riscatto dopo l’eliminazione in Champions League.

Le altre due formazioni si affronteranno sul taraflex del Palaverde di Villorba questa sera 7 aprile alle 20.30. Le pantere, dopo la missione vincente di Kazan e la qualificazione alla Final Four di Bucarest (5/6 maggio) per la Champions League, stanno preparando con grande intensità la partita, cercando di confermare il risultato dell’andata (0-3). Dall’altra parte del resto Scandicci cercherà di recuperare, per arrivare con più tranquillità a Gara3.

Tags : Igor Gorgonzola NovaraImoco Volley Conegliano e Savino del Bene ScandicciLega Volley FemminilePallavoloplay offSamsung Galaxy Volley Cupsemifinali Play Off FemminiletaraflexUnet E-Work Busto ArsizioVolley A1 Femminile
Laura Bosio

The author Laura Bosio

Ho iniziato a scrivere e a fotografare quasi per caso, in momenti diversi della mia vita, forse per rispondere ad un'esigenza comunicativa ed espressiva che premeva per uscire. Il giornalismo l'ho incontrato quando cercavo un lavoretto part-time, ma ci è voluto poco perché diventasse la mia vita: non l'ho più abbandonato. L'incontro con il giornalismo sportivo è invece più recente, anch'esso sopraggiunto per caso: ho iniziato ad occuparmi di volley per il quotidiano in cui già lavoravo ed è stato amore a prima vista. Mi occupo di scrivere articoli e di fare interviste video, raccogliendo i momenti più topici della partita e quelli immediatamente successivi. E la fotografia? Una passione che nasce da lontano, anche se l'idea di farne una professione è stata piuttosto casuale. Anche in questo caso è stato amore: quello per l'arte fotografica, per l'espressione attraverso le immagini. Un amore che ha continuato a crescere di giorno in giorno, spingendomi ad approfondire le mie conoscenze. Anche in questo caso, la fotografia sportiva è una delle scoperte più recenti; mi piace immortalare quegli istanti unici che lo sport ci sa regalare: quando la palla tocca le mani di un giocatore prima di partire veloce come un razzo verso il campo avversario o quando il punto viene messo a segno e sul viso del giocatore si dipinge quell'espressione unica, di forza e di adrenalina, che sembra voler dire: 'Non molliamo mai'.

Leave a Response