close

L’esultanza dei giocatori di Azimut Modena per la vittoria della Del Monte Supercoppa 2018 (foto S. Campagnola)

La Pallavolo non si ferma mai e a una settimana esatta dal termine del Mondiale maschile -mentre quello femminile è ancora in corso- alcuni team sono scesi di nuovo in campo per il primo trofeo della stagione: la Del Monte Supercoppa. Partecipano a questo evento le prime quattro squadre classificate nella stagione passata, in questo caso: Sir Safety Conad Perugia, Cucine Lube Civitanova, Azimut Leo Shoes Modena e Itas Trentino.

Un’occasione per i vari club di rodare la squadra dopo gli allenamenti di inizio stagione e di inserimento dei giocatori che nel periodo estivo hanno partecipato agli impegni con la Nazionale, rientrando solo pochi giorni fa. I movimenti di mercato li abbiamo seguiti durante l’estate, molti nomi conosciuti hanno cambiato team e nuovi sono arrivati dall’estero per giocare nel nostro campionato. Sicuramente assisteremo a una stagione ricca di sorprese in cui il livello di gioco non deluderà le aspettative.

Sabato 6 ottobre si sono giocate le due semifinali: Perugia – Trento e Civitanova – Modena. La location era il palazzetto di Perugia, completamente sol out per entrambe le giornate.

Le prime gare hanno visto il vantaggio netto di Trento sui padroni di casa, i quali non riescono a mettere giù il pallone grazie a un muro particolarmente incisivo e una difesa strabiliante di Jena Grebennikov.

Sull’altro fronte si è vista una partita più lunga dove le sorti della partita sono state ribaltate al quarto set e Modena ne è uscita vittoriosa al tie break.

La finalina ha visto in campo, quindi, Perugia contro Civitanova, le prime due classificate della scorsa stagione, dove è la squadra marchigiana a recuperare il primo set perso e portare a casa il terzo posto del torneo. Non si abbattono i giocatori di Perugia, che riconoscono il potenziale di tutte le nuove squadre scese in campo e il bisogno di ogni club di trovare equilibrio e armonia in campo. Del resto, questo solo l’inizio.

La finale, di conseguenza, ha visto come protagoniste Itas Trento e Azimut Modena, squadre anche loro protagoniste del mercato di questi ultimi mesi, oltre al grande ritorno in Italia di Julio Velasco alla guida della squadra modenese.

Quella tra Modena e Trento è stata una finale combattuta fino all’ultimo set, dove la squadra guidata da Angelo Lorenzetti si riconferma ancora una volta ben posizionata a muro e mette nettamente in difficoltà gli avversari, si ritrova un Luca Vettori che dopo una stagione altalenante e una pausa dall’impegno con la nazionale sembra essersi rigenerato e pronto a giocare al meglio; dall’altra parte però ci sono la grinta di Ivan Zaytsev, l’accoppiata Christenson-Holt fresca fresca di mondiale e un Tine Urnaut sempre efficiente. Una partita avvincente che, però, alla fine mette in mostra la determinazione modenese, la quale si aggiudica la vittoria e riporta il trofeo sotto la ghirlanda dopo un paio di anni di assenza.

In contemporanea alla Del Monte Supercoppa, a Rimini si è giocata la “Rimini Volley Cup“, a cui hanno partecipato Kioene Padova, Calzedonia Verona, Revivre Axopower Milano e Top Volley Latina.

Il Torneo ha visto la vittoria della Kioene che si è imposta sulla squadra milanese di Giani, mentre il terzo posto è stato conquistato dalla Calzedonia Verona e la Top Volley Latina ottiene il quarto.

Anche in questo caso sono squadre che sono state impegnate e protagoniste del mercato estivo, che sono scese in campo già in altri tornei per settare la nuova formazione e anche questa è stata un’occasione per conoscere alcune avversarie di questa stagione prossima al via.

Quindi, l’appuntamento è per il prossimo weekend per l’inaugurazione della nuova stagione!

Noi di RMsport auguriamo a tutti i club un buon campionato ricco di sorprese, entusiasmo e spettacolo.

Tags : Azimut Modena VolleyBanca Credem SuperlegaCalzedonia VeronaCucine Lube CivitanovaDel Monte SupercoppaItas TrentinoKioene PadovaLaura AntoniniLega Pallavolo Serie APallavolo MaschileRevivre Axopower MilanoRimini Volley CupSerena CampagnolaSir Safety Conad PerugiaTopVolleyVolley A1 Maschile
Laura Antonini

The author Laura Antonini

Varesotta di nascita e di cuore, milanese adottiva da diversi anni. A Varese ho iniziato a giocare a pallavolo nel campetto dell’oratorio per passare poi in varie squadre dove sono cresciuta, sognando in grande con qualche amica e compagna, ammirando “a distanza” i grandi giocatori -in particolare quella che fu la Sisley Treviso e la nazionale maschile dei primi anni 2000. La vita poi mi ha portato a Milano dove lavoro come educatrice e continuo a giocare. Ho sempre amato il clima “da spogliatoio”: la condivisione di traguardi sportivi e personali, le “paste” e le bevute, i commenti post partita o allenamento, i racconti, le confidenze, le fatiche e i dispiaceri. La mia professione mi permette di usare vari strumenti e tra questi non mancano la scrittura, la fotografia e lo sport. La scrittura è raccontare e raccontarci. La fotografia è cogliere l’attimo, ma ricordarsi di guardare coi propri occhi prima di scattare. Lo sport è impegno, dedizione, fatica, vittoria, ma anche sconfitta, conoscenza dei propri limiti, ma anche delle proprie potenzialità. Oltre alla pallavolo ho spesso seguito il basket -sport praticato da mio fratello- e la ginnastica artistica.

Leave a Response